1

App Store Play Store

vaccino gen

ARONA - 18-09-2021 -- Nessuna correlazione tra vaccinazione e decesso. È questa la conclusione alla quale perviene l’autopsia che la Procura di Verbania ha disposto sul corpo di Andrea Pirali, il 52enne aronese che il 30 maggio scorso morì a causa di un malore improvviso nel bagno della sua abitazione di Mercurago. Poche ore prima s’era sottoposto all’iniezione della prima dose del vaccino Pfizer, al PalaGreen di Arona.

La distanza ravvicinata tra l’inoculazione e il decesso ha indotto la Procura ad aprire un fascicolo e a disporre l’esame autoptico sulla salma. Le analisi sono state condotte dalla dottoressa Yao Chen, medico legale all’Università di Pavia. Le conclusioni escludono che il decesso sia riconducibile al vaccino ma è avvenuto per un arresto cardio-respiratorio dovuto a cause naturali.